Loader Frigel

Preciso controllo della temperatura dei processi

Termoregolatori

Incremento della produttività, riduzione degli scarti.

Le unità di termoregolazione sono utilizzate nelle applicazioni industriali dove è importante il controllo della temperatura (fino a 300 °C). Sono in grado di garantire: alta precisione, stabilità operativa, miglioramento delle caratteristiche del prodotto finito e un generale aumento della produttività grazie alla riduzione degli scarti. Trovano applicazione in vari settori industriali come: iniezione, soffiaggio ed estrusione di materie plastiche, iniezione di metalli, processi chimici, farmaceutici ed altri.

Termoregolatore Turbogel

Scopri i nostri prodotti

Cos'è un termoregolatore

Temperature, pressioni e portate dedicate ad ogni applicazione

I termoregolatori sono unità per il controllo della temperatura dei processi raffreddati con acqua proveniente da un sistema esterno di raffreddamento (generalmente un raffreddatore adiabatico). A seconda della temperatura richiesta, queste unità possono lavorare con acqua (fino a 90 °C), acqua pressurizzata (fino a 180 °C) e olio diatermico (fino a 300 °C).

Normalmente possono avere una o più zone di termoregolazione, ognuna composta da:

  • Pompa di processo dimensionata per la richiesta specifica dell’utenza
  • Resistenza di riscaldamento calibrata sulla massima domanda
  • Scambiatore di calore per il raffreddamento con acqua esterna (se a raffreddamento indiretto) oppure valvola miscelatrice (se a raffreddamento diretto)
  • Valvola di controllo proporzionale dell’acqua di raffreddamento
  • Pannello a microprocessore per il controllo automatico delle funzioni

Come funziona un termoregolatore

Processi a temperatura controllata

I termoregolatori permettono di controllare con precisione la temperatura del fluido di processo (in automatico tramite un microprocessore) e possono lavorare sia in riscaldamento, tramite resistenze elettriche, che in raffreddamento, tramite l’acqua proveniente dal sistema esterno di raffreddamento.

Ogni unità può lavorare in 2 diverse modalità:

1. Modalità riscaldamento

Durante questa fase vengono attivate le resistenze elettriche di riscaldamento che elevano e mantengono la temperatura del processo in accordo con le esigenze di produzione.

2. Modalità raffreddamento (diretto o indiretto)

Diretto: il calore estratto dal processo viene ceduto al sistema esterno di raffreddamento tramite la valvola automatica comandata dal controller.

Indiretto: il calore estratto dal processo viene dissipato tramite uno scambiatore di calore collegato al sistema esterno di raffreddamento.

Soluzioni personalizzate per il tuo business

Contattaci subito

*campi obbligatori

Dichiaro di aver letto e compreso la privacy policy
Letta e compresa la privacy policy, richiedo di ricevere la vostra newsletter

Richiedi Informazioni

Soluzioni personalizzate per il tuo business

Contattaci subito

Ruota il device per visualizzare al meglio il sito

Frigel SpA

Questo sito utilizza tecnologie più recenti per garantirti un'esperienza di utilizzo semplice e funzionale.
Per visualizzarlo scarica e installa un browser più recente, per esempio
Google Chrome, Mozilla Firefox o Microsoft Edge

Link copiato negli appunti